Skip to content


Programmi dell’anno accademico 2016-2017

Programmi dell’anno accademico 2016-2017

Nell’a.a. 2016-2017 insegnerò Filosofia teoretica, Filosofia della mente e Sociologia della cultura.
Pubblico qui i programmi che svolgerò, inserendo i link al sito del Dipartimento di Scienze Umanistiche di Catania per tutte le altre (importanti) informazioni.

Filosofia teoretica
Teoria generale del tempo come Identità e Differenza

Antonio Cimino, Ontologia, storia, temporalità. Heidegger, Platone e l’essenza della filosofia, Edizioni Ets 2005
Platone, Sofista (qualunque edizione con testo greco a fronte; preferibilmente l’edizione curata da Bruno Centrone, Einaudi 2008)
Martin Heidegger, Il ‘Sofista’ di Platone, Adelphi 2013, paragrafi 33-80, pp. 259-600
Alberto Giovanni Biuso, Aiòn. Teoria generale del tempo, Villaggio Maori Edizioni 2016

===========

Filosofia della mente
La mente, il corpo e il bello. Modelli greci

Alberto Giovanni BiusoLa mente temporale. Corpo Mondo Artificio, Carocci, 2009 (capp. 1 e 2, Una storia della mente – Il corpo dentro il mondo)
Bruno SnellLa cultura greca e le origini del pensiero europeo, Einaudi 2002 (Introduzione e capp. I-VIII)
Anthony A. LongLa mente, l’anima, il corpo. Modelli greci, Einaudi 2016
Friedrich W. NietzscheLa nascita della tragedia dallo spirito della musica, Adelphi
Alberto Giovanni Biuso«Abbiamo l’arte per non naufragare nella verità». Sull’estetica dionisiaca di Nietzsche, in «Koiné», Anno XIV – NN. 1-4, Gennaio/Dicembre 2007

===========

Sociologia della cultura
Social Network e dominio

Rocco De BiasiChe cos’è la Sociologia della cultura, Carocci 2008.
Guy DebordCommentari alla società dello spettacolo, in «La Società dello Spettacolo», Baldini & Castoldi 2013, pp. 185-248.
Christoph TürckeLa società eccitata. Filosofia della sensazione, Bollati Boringhieri 2012: premessa e capitolo 1 (pp. 9-97).
Renato CurcioL’Impero virtuale. Colonizzazione dell’immaginario e controllo sociale, Sensibili alle foglie 2015.
Giuseppe FrazzettoEpico Caotico. Videogiochi e altre mitologie tecnologiche, Fausto Lupetti Editore 2015, Premessa e capitoli: Playing Class Hero; Altri pianeti, altre vite; Gioco e mobilitazione della vita; Di macchine e animali; Selfie e altri punti di vista; Miti Wikipedia.
Alberto Giovanni Biuso, «La società videocratica», in L’anarchismo oggi. Un pensiero necessario – Libertaria 2014, pp. 66-71.

4 commenti

  • agbiuso

    Maggio 23, 2017

    Segnalo un altro interessante articolo di Teresa Numerico apparso sul manifesto di oggi e dedicato a molte espressioni dell’identità virtuale, a partire dai selfie:
    Tutte le emozioni dentro un like (pdf)

  • agbiuso

    Maggio 21, 2017

    A proposito del programma di Sociologia della cultura di quest’anno accademico, segnalo l’interessante recensione di Teresa Numerico a La psicologia di Internet di Patricia Wallace (Raffaello Cortina Editore).
    Vi si parla di alcuni dei principali temi che stiamo affrontando a lezione. L’articolo è uscito oggi su il manifesto: Il corpo virtuale del narcisismo (pdf)

  • Marco Christian Santonocito

    Settembre 15, 2016

    Gentile Prof.Biuso,

    vorrei esprimerle i miei più calorosi auguri per il nuovo corso di Filosofia teoretica che si accinge a tenere. La ‘teoresi’ non è una novità per gli studenti che hanno seguito i suoi corsi precedenti, soprattutto di Filosofia della mente e di Estetica, eppure mi ha fatto un certo effetto la notizia, mi ha quasi commosso leggere quella denominazione apposta ad un suo corso… Mi ha riportato alla mente l’incontro casuale che ebbi con lei; perchè quel giorno intendevo rivolgermi ad un professore di Filosofia teoretica ed invece mi imbattei in un professore di Filosofia della mente. Almeno così avevo creduto. Stoltamente… Sono passati gli anni nel frattempo, e mi ritrovo in preda a strane, e gradevoli, vertigini: giungo repentinamente ad altezze sorprendenti, del tutto inaspettate, ci metto un pò a capire che non sto temendo una caduta, che la vertigine è dovuta ad una ‘visione’ lucidissima, dall’alto: mi trovo seduto in aula ad ascoltare una delle sue ultime lezioni di Estetica. Un orizzonte inizialmente troppo vasto si offre alla vista, trasportato in cima ad una altissima montagna; Proust e Platone accostati in una visione teoretica formidabile che costringe ad aprire gli occhi sulle cose, sugli eventi, a ‘vederli’, finalmente, per la prima volta. Come dimenticare quel selciato, quella visione, che è pura Theoria, che è anche Poesia (e Prosa), che è dis-velamento e apertura all’ente? Il culmine della comprensione la raggiungo, fuggevolissima, durante un suo corso di Estetica, nel corso di sole tre delle lezioni conclusive.
    Quasi certamente non potrò seguire che brandelli del prossimo corso di Filosofia teoretica. Adesso so però che anche pochi Frammenti del suo insegnamento orale possono risvegliare la ‘visione’, la Theoria alla quale so che dovrei aspirare col massimo ardore di cui sono capace. Seguire le sue lezioni significa anche ravvivare e accrescere questo ardore. Veramente divino, in senso greco. Come non si stanca mai di insegnarci. Per nostra fortuna.
    Auguri e grazie.

    Marco Christian Santonocito

    • agbiuso

      Settembre 15, 2016

      Caro Marco, credo che di fronte ad attestazioni pubbliche di stima come le sue, io possa solo aggiungere l’auspicio di meritarle.
      In ogni caso, è profonda la gioia di sapere che la mia persona non è di ostacolo alla luce della Filosofia. Pur con tutti i miei limiti, la passione per la conoscenza guida la vita. La ringrazio per averlo visto.
      Spero di averla ancora tra i miei ascoltatori.

Inserisci un commento