Skip to content

Camminava tra i vivi. Andava i cammini degli uomini. Il primo suo figlio (…) in una lunga e immedicabile oscurazione di tutto l’essere, nella fatica della mente, e dei visceri dischiusi poi al disdoro lento dei parti, nello scherno dei negoziatori sagaci e dei mercanti, sotto la strizione dei doveri ch’essi impongono, così nobilmente solleciti delle comuni fortune, alla pena e alla miseria degli onesti. Ed era ora il figlio: il solo. Andava le strade arse lungo il fuggire degli olmi, dopo la polvere verso le sere ed i treni. Il suo figlio primo. (…) Il suo figlio: Gonzalo. A Gonzalo, no, no!, non erano stati tributati i funebri onori delle ombre; la madre inorridiva al ricordo: via, via!, dall’inane funerale le nenie, i pianti turpi, le querimonie: ceri, per lui, non eran scemati d’altezza tra i piloni della nave fredda e le arche dei secoli-tenebra. Quando il canto d’abisso, tra i ceri, chiama i sacrificati, perché scendano, scendano, dentro il fasto verminoso dell’eternità.

— Carlo Emilio Gadda, La cognizione del dolore, Garzanti, p. 116

Pio Colonnello su Chronos

Pio Colonnello
Tra αἰών e καιρός
Rileggendo
Chronos di Alberto Giovanni Biuso
in Vita pensata
n. 30, maggio 2024
pagine 24-29


Abstract
 

La presente nota ripercorre alcune piste riflessive di un volume complesso che, abbracciando l’intera storia della nostra tradizione filosofica, presenta affascinanti proposte riflessive. Nella mia lettura volgo una particolare attenzione all’incrocio del concetto di tempo con l’orizzonte del tragico e la dimensione del sacro, interpellando cinque figure emblematiche: Euripide, Leopardi, Nietzsche, Heidegger, Canetti. 

This note retraces some reflective paths of a complex volume which, spanning the entire history of our philosophical tradition, presents fascinating reflective proposals. In my reading I pay particular attention to the intersection of the concept of time with the horizon of the tragic and the dimension of the sacred, questioning five emblematic figures: Euripides, Leopardi, Nietzsche, Heidegger, Canetti. 

  • La Valle del Caos

    Friedrich Dürrenmatt La Valle del Caos (Durcheinandertal, 1989) In «Romanzi e racconti», a cura di Eugenio Bernardi Traduzione di Giovanna Agabio Einaudi-Gallimard, 1993 Pagine 587-681 Sfrenata, imprevedibile, feconda, allucinata, implacabile è la fantasia che...
  • Poiesis / Techne

    Hangar Bicocca– Milano Chiara Camoni Chiamare a raduno. Sorelle. Falene e Fiammelle. Ossa di leonesse, pietre e serpentasse A cura di Lucia Aspesi e Fiammetta Griccioli Sino al 21 luglio 2024 Nari Ward  –...
  • Debating Anti-Natalism

    Debating Anti-natalism Interview with David Benatar, Alberto Giovanni Biuso and Théophile de Giraud di Sarah Dierna il Pequod anno V, numero 9, giugno 2024 pagine 5-14 Il numero 9 della rivista il Pequod ha ospitato...
  • Francisco Suárez

    Francisco Suárez in Vita pensata n. 30, maggio 2024 pagine 135-148 Abstract e notizie sul sito della rivista Pdf del saggio Indice -Ontologia -Scolastica -Suárez: essere ed ente -Suárez: il realismo metafisico -Suárez: la...
Vai alla barra degli strumenti