Skip to content


Fandango

Fandango

Quintetto IV In Re Maggiore G. 448 – “Fandango”: IV. Fandango
di Luigi Boccherini
Complesso “Europa Galante”  diretto da Fabio Biondi

Boccherini (1743-1805) nacque a Lucca e morì a Madrid; spagnolo è Francisco Goya (1746-1828).
Nelle note del primo e nelle immagini del secondo vive il lato dionisiaco del Settecento, che nel magnifico quarto movimento del Quintetto G. 448 diventa un ritmo frenetico, inquietante e ironico. Anche la musica cosiddetta “classica” può essere a volte ballata.

Audio clip: é necessario Adobe Flash Player (versione 9 o superiore) per riprodurre questa traccia audio. Scarica qui l’ultima versione. Devi inoltre avere attivato il JavaScript nel tuo browser.

2 commenti

  • ilaria

    Aprile 2, 2011

    bellissimo !!!!! non conosco molto di musica classica ma questo brano ti mette sicuramente allegria e gioia di vivere. comunica un senso di spensieratezza . grazie della segnalazione !

  • diegob

    Aprile 1, 2011

    chi ama nietzsche, ama la musica, anzi direi che è musica egli stesso

    mi permetta, prof. biuso, questa frase un pò da filosofo, ma non trovo un modo esplicito per esprimere quella profonda assonanza che c’è fra la musica e l’essenza stessa del sentirsi vivi

    io non sono un competente di musica, ma comprendo come essa sia la più incredibile fra le arti

Inserisci un commento

Vai alla barra degli strumenti