Skip to content


7 commenti

  • Federico

    dicembre 31, 2016

    Segnalo questo link a tutti i lettori del sito

    https://www.youtube.com/watch?v=gc3T352V2Zw

    Ne approfitto inoltre per augurare a tutti voi un buon anno!

    • agbiuso

      dicembre 31, 2016

      Gentile Federico,
      la ringrazio per l’omaggio che ha voluto fare, con questo link, al sito e soprattutto alla narrativa di Pasquale D’Ascola.
      Buon anno anche a lei 🙂

  • diego

    luglio 15, 2016

    è un libro che va oltre la paciosa convenzione fra scrittore carezzevole e lettore autogratificante; è un libro aspro, che graffia, che smaschera con beffarda freddezza; eppure è come Pasquale, gelido e immensamente umano, oltre, questo avverbio è il senso di questo libro

    • Pasquale D'Ascola

      luglio 17, 2016

      @ Diego
      Che dire Diego, il rossore mi imporpora le gote, non perchè sia inconsapevole e falsamente umile ma perchè mi fa piacere farmi scoprire gelido e immensamente umano. Come Turandot di gel son cinta ma averne di Calaf. Grazie caro. P

  • Pasquale D'Ascola

    luglio 14, 2016

    Grazie di tutto Alberto. Di cuore. P.

    • agbiuso

      luglio 14, 2016

      Caro Pasquale, è sempre un piacere per me parlare del tuo libro e della tua opera. Farlo a Lecco, poi, mi dà una soddisfazione particolare. Per me Lecco significa Alessandro Manzoni, vale a dire il più grande che abbia scritto in italiano e il cui capolavoro descrive l’Italia di oggi e, forse, l’umanità di sempre. Non credo sia una casualità il fatto che tu abbia deciso di abitare in questo luogo.

      • pasquale D'Ascola

        luglio 17, 2016

        Casuale no Alberto, è vero; causale, ma inconsapevole. Credo proprio che sia andata così. P.

Inserisci un commento

Vai alla barra degli strumenti