Skip to content


Un’orchestra eccitata e ninfomane

Un’orchestra eccitata e ninfomane

Il maestro
di Paolo Conte
(da Parole d’amore scritte a macchina, 1990)

«Un’orchestra eccitata e ninfomane / chiusa nel golfo mistico / che ribolle di tempesta e libertà» dà al suo maestro tutto ciò che lui le chiede.
C’è qualcosa di barocco, di dionisiaco e insieme di socratico in tutto questo.
Sì, «il maestro è nell’anima / e dentro all’anima per sempre resterà».

Audio clip: é necessario Adobe Flash Player (versione 9 o superiore) per riprodurre questa traccia audio. Scarica qui l’ultima versione. Devi inoltre avere attivato il JavaScript nel tuo browser.

3 commenti

  • diego

    Settembre 25, 2015

    un gigante dell’armonia che è anche un grande poeta, è unico Paolo Conte

  • Illumination

    Settembre 24, 2015

    Sì, «il maestro è nell’anima / e dentro all’anima per sempre resterà».

  • Illumination

    Settembre 24, 2015

    Grazie, Alberto, per avere ricordato questa bellissima canzone di Paolo Conte. È una delle mie preferite. L’ascolto costantemente da sempre.

Inserisci un commento

Vai alla barra degli strumenti