Skip to content


L’emozione, la gloria

L’emozione, la gloria

Spem in alium
Mottetto a 40 voci
di Thomas Tallis
(1505-1585)
Alan Wilson, Andrew Parrott, Bud Owens, Paul Nicholson e Taverner Consort & Choir (2006)

Da dove provengono questi suoni? Dove vanno? Una potenza li attraversa, colma di grazia e di gloria. Una voce intona e sùbito decine di altre la seguono, la modulano, la spengono, la restituiscono. Otto cori a cinque voci descrivono una qualche harmonia mundi, il luogo della nostra nostalgia, la sicurezza della luce. Spem in alium. La speranza nell’altrove che sempre rimaniamo, il divenire che sempre siamo. Sistole e diastole. Quiete e fuga. Identità e differenza. Il contrappunto, un segreto.

Audio clip: é necessario Adobe Flash Player (versione 9 o superiore) per riprodurre questa traccia audio. Scarica qui l’ultima versione. Devi inoltre avere attivato il JavaScript nel tuo browser.

6 commenti

  • Voci - agb

    25 Agosto, 2016

    […] Le Muse e l’Armonia sono frammenti di tale ricerca. Uno di questi frammenti è il  brano di Thomas Tallis (1505-1585) dal titolo Te lucis ante terminum – Festal […]

  • de corsa

    26 Marzo, 2013

    Ho la versione di The Tallis Scholars (Gimell CDGIM 006) (1985). Una vera…Gaude Gloriosa, da circa vent’anni.

  • Paolina Campo

    21 Marzo, 2013

    Una bellezza che rasserena l’animo. Voci, suoni che sembrano descrivere quel mistero di cui parla Minkowski ne “Il tempo vissuto”: -mistero che fa dell’avvenire una riserva eterna e inestinguibile di forze, senza la quale non si potrebbe vivere.- Grazie.

  • aurora

    20 Marzo, 2013

    Concordo musica bellissima,grazie per avermela fatta conoscere

  • agbiuso

    19 Marzo, 2013

    Sì, caro Diego, meravigliosa e vivificante.
    Sono questi eventi, sono queste creazioni che giustificano la nostra specie, la sua esistenza.

  • diegob

    19 Marzo, 2013

    una musica meravigliosa

    oltre a tutto faceva anche bene alla salute, visto che il Tallis è campato 80 anni, un record per l’epoca!

Inserisci un commento

Vai alla barra degli strumenti