Skip to content

Inni alla Luce

Editrice Petite Plaisance
Pistoia, 2006

Pagine 94
ISBN 88-7588-083-2
€ 10,00

Sommario

pag. 7 – Didone e Arianna

pag. 15 – Il poeta

pag. 37 – Canti d’amore

pag. 71 – Inni gnostici

***********************

Dalla quarta di copertina:

«Inni alla Luce perché la carne tagliata produce i suoi frutti fecondi.
Perché l’abbandono -dato e subito- si trasforma in armonia.
Perché gli occhi guardano da una distanza e abitano nella potenza, nel varco dell’enigma che si svela.

Perché appagamento e ascesi sono inseparabili.

“Inni alla Luce perché -afferma l’autore- il mio fedele amore, la terra da cui sono nato, la madre che mi protegge, il fine e la fine di ogni mio battito -la gnosi, la conoscenza- mi restituisce ogni volta a me stesso come le onde restituiscono se stesse al mare che sono, dopo aver incontrato ciò che esse non sono, gli scogli. Più forte della pietra del dolore, il mare dei pensieri consuma la sofferenza e trasforma anche la roccia in acqua, anche le tenebre in fulgore”.

La nostalgia della Luce ci attraversa per sempre. E questi versi tentano di restituirne il canto»

[Per informazioni e per ordinare il libro: info@petiteplaisance.it]

 

Recensione di Diego Bruschi

1 commento

  • Intervista a Alberto Giovanni Biuso

    Aprile 10, 2011

    […] numerose riviste, è condirettore di Vita pensata ed è autore di una raccolta poetica dal titolo Inni alla luce (Petite Plaisance, 2006). Negli ultimi anni si è concentrato sul dibattito antropologico relativo […]