Skip to content


Dies Irae

Dies Irae

 Dies Irae
da Requiem (1791)
di Wolfgang Amadeus Mozart
Collegium Vocale e La Chapelle Royale
diretti da Philippe Herreweghe

Mozart_Requiem

«Dies Irae, dies illa / solvet saeclum in favilla». Sì, il giorno della fine verrà a dissolvere il nostro mondo in cenere. Verrà per me, verrà per la specie tutta, verrà per l’intero pianeta e per la sua Stella. Non sarà però un giorno di punizione e di ira. Sarà un giorno di compimento e di pace. È questa Stimmung, questa tonalità inesorabile e trionfante che il Requiem mozartiano sa dire, al di là di ogni volontà di vendetta. Anche per questo è un brano magnifico.

Audio clip: é necessario Adobe Flash Player (versione 9 o superiore) per riprodurre questa traccia audio. Scarica qui l’ultima versione. Devi inoltre avere attivato il JavaScript nel tuo browser.

 

Inserisci un commento

Vai alla barra degli strumenti