Skip to content


Madri Medee

Maternity Blues – Il bene dal male
di Fabrizio Cattani
Italia 2011
Con: Andrea Osvart (Clara), Monica Barladeanu (Eloisa), Chiara Martegiani (Rina), Marina Pennafina (Vincenza), Daniele Pecci (Luigi), Elodie Treccani (Giulia), Pascal Zullino (Dott. Scalia), Lia Tanzi (la parrucchiera Rosa).
Trailer del film

Il tema è arduo e tragico: le madri assassine dei propri figli. Clara arriva in un ospedale psichiatrico dove si lega a delle compagne che condividono l’abisso che esse stesse hanno spalancato nelle loro vite. Un ospedale modello -sin troppo- dove le giornate scorrono tra lavoro, sedute terapeutiche di gruppo, passeggiate, dialoghi. Ma dove la violenza contro le altre e contro se stesse è sempre pronta ad affiorare.
Le parole conclusive di questo film, tratto da From Medea di Grazia Verasani, accennano a quanto possa essere tenace e profonda la forza delle donne. L’ambizione narrativa e psicologica è grande, il risultato è assai modesto. La sceneggiatura alterna tre-quattro momenti molto densi a un flusso di banalità che stemperano la vicenda sino a farne un’opera televisiva. La recitazione fa trasparire troppo spesso la finzione. Gli effetti di memoria, i flashback, sono uniformi e ripetitivi. Ciò da cui forse il film sarebbe dovuto partire e intorno al quale avrebbe dovuto addensarsi è detto da Eloisa, il personaggio più vero tra tutte: «Per il mondo noi siamo pazze, mai che pensino che è da pazzi mettere al mondo qualcuno».
Giusy Randazzo ha commentato questo film in una recensione che penetra più a fondo nei suoi meandri. Ne consiglio la lettura.

1 commento

  • aurora

    Giugno 9, 2012

    E bene parlarne della depressione post-partum, forse si riuscirà a salvare qualche mamma da questo atroce gesto

    Dai tempi remoti di Medea ancora si verificano queste tragedie, Medea era motivata dal tradimento di Giasone, ha voluto vendicarsi e le medee di oggi da cosa sono motivate

Inserisci un commento